CUNCERTASS XVI EDIZIONE
30 Aprile - 1 Maggio - cuncertass
Coop. Sant'Antonio

l'evento

CUNCERTASS 2024 | XVI EDIZIONE
30 APRILE + 1° MAGGIO
COOP SANT’ANTONIO
VIA EMILIA PAVESE 238 – PC

by #PiacenzaCollettiva (Anpi, Arci, Cgil) | 25.4 – 1.5 | Settimana di Popolo e di Festa


Una ventina di live in due giornate di musica e di balli. Tanta musica originale, tutta musica delle nostre lande. Dalla canzone d’autore all’elettronica passando per tutte le facce del rock e del pop, come sempre sarà un menù ricco, da curiosare e da scoprire, per tutti i gusti, le età e le sensibilità.
Non è ancora ora di fare nomi ma possiamo anticipare che non compariranno “grandi ospiti” nel programma del sedicesimo Cuncertass.
Sarà un’edizione “vecchia maniera”. Senz’altro sarà una bella edizione perché abbiamo concentrato le energie sul bisogno condiviso percepito l’anno scorso dopo tre edizioni di stop pandemico. E cioè l’urgenza di rifare massa, insieme, musicisti, band, pubblico, generazioni, senza tanti fronzoli, riassaporando il valore di quello che abbiamo sotto il naso, senza andare a cercare lontano.
Sarà un palinsesto quasi del tutto inedito. Sarà una prima volta al Cuncertass per quasi tutti i nomi in cartellone. Già, anche questo è possibile. E ci ricorda quanta musica, varietà, qualità e movimento c’è tra Piacenza, provincia e limitrofi.
Novità, le prime postazioni saranno dedicate alle band studentesche. E’ ora di tornare all’incontro, alla mescolanza, per tornare a crescere insieme, ricucire gli strappi fisiologici di questi tempi per ricreare nella nostra invidiabile scena musicale quella sana vicinanza e compartecipazione tra mondi che nel recente passato ne è stata a lungo uno dei più fecondi punti di forza.
Il 30 aprile si comincerà a suonare alle ore 19. Il 1° maggio la maratona di sempre comincerà molto presto, alle 15. Promettiamo due giornate in escalation: una volta entrati non riuscirete ad andarvene prima di aver goduto sino all’ultima nota.

Maria Grazia Meriggi, ospite il 30 maggio al Cuncertass (ore 18:00) per Piacenza Collettiva

Il 30 aprile alla Cooperativa di Sant'Antonio alle 18 la storica Maria Grazia Meriggi presenta "La Confederazione generale unitaria del lavoro e i lavoratori immigrati" (Biblion edizioni, 2023). Il volume presenta l’originale esperienza della Cgtu (Confederazione generale unitaria del lavoro), un sindacato la cui cultura politica circola ancora nel presente. Fondata ufficialmente nel 1922 e confluita nella Cgt nel 1936, la Cgtu dedicò un’iniziativa specifica agli immigrati, la cui numerosissima presenza nel mercato del lavoro nella Francia fra le due guerre si impose all’attenzione di tutti i soggetti interessati: i governi, i prefetti, gli imprenditori e, naturalmente, i partiti e i sindacati. Già la Cgt aveva affrontato l’organizzazione dei migranti di lunga data, dagli italiani ai polacchi delle regioni minerarie agli ebrei russi del Pletz di Parigi, ma solo la Cgtu intraprese una organizzazione intersindacale permanente di tutte le comunità di lavoratori stranieri e coloniali, riuscendo a tradurre in risorse da spendere nei conflitti le forme di socialità tradizionali dei gruppi linguistici.

reso possibile da

piacenza

collettiva

con la collaborazione di